Seleziona una pagina
combattere il dolore

Anche se spesso si parla di specifiche strutture e sintomi, non sempre vi è una correlazione, ma conoscere i meccanismi sottostanti al dolore è utile per pianificare una cura
Ecco il perchè del titolo: conosci il tuo nemico….
Anche il decorso del dolore stesso ci fornisce un indicazione del meccanismo: come è nato, com’era in origine, come e quando si è modificato….

Cosa succede?

Se c’è un infiammazione dell’articolazione questo dolore verrà distribuito sul nervo e ci sarà una presentazione di dolore muscolare locale in primis (e in questo caso parliamo di iperalgesia primaria con sensibilizzazione periferica). 
Se il dolore poi persiste può essere più diffuso a causa del sistema nervoso centrale che integra fra loro tutti i nervi del corpo – e quindi avrò iperdolorabilità secondaria, diversa e/o distante.
Il sistema nervoso ha, fra i tanti, il compito specifico di regolare il flusso sanguigno all’interno delle articolazioni stesse ed è molto importante che sia efficace soprattutto in caso di infiammazione quando i tessuti vogliono ripararsi. 

Il flusso sanguigno deve essere corretto per ricostituire il liquido sinoviale e il corretto flusso di liquidi e informazioni fra il centro e la periferia.

Molto spesso nei pazienti c’è una sovrapposizione di questi due sintomi. Congestione venosa e coinvolgimento del nervo.
I fenomeni di congestione venosa possono generare sintomatologia neurologica creando rigonfiamento nell’area delle radici nervose.
Possiamo fare tanto da un punto di vista osteopatico lavorando sull’equilibrio tensionale che permette la corretta circolazione e ragionando sulla continuità del sistema venoso e diaframmi. 
I muscoli si contraggono per il dolore ma anche perchè il paziente anticipa il dolore che sa che potrebbe arrivare. Questi adattamenti neuromuscolari possono contribuire a generare o peggiorare problematiche.
La gestione di adattamenti neuromuscolari è molto importante per la gestione del dolore e per la riabilitazione. Ci sono 44 muscoli solo nel collo, che vanno a facilitare il controllo e il sostegno della testa sulle spalle. E tutti questi muscoli dipendono dall’integrazione col sistema nervoso per lavorare in modo efficace e appropriato.
E questo vale per tutto il corpo.
L’osteopatia ha come concetto centrale “l’arteria è suprema” ovvero l’importanza dell’apporto di liquidi e la loro ritmicità in tutte le parti del corpo.

Silvia Camesasca Osteopata
tel. 3392052177
e-mail info@silviacamesasca.it

 

Contattami

Silvia

Telefono: 3392052177
Whatsapp: 3392052177
Mail: info@silviacamesasca.it

Dove ricevo

  • Via Sirte 6, Milano
  • Via Nazario Sauro 11, Cesano Boscone
  • Via Piolti De’Bianchi 19, Milano

Posso aiutarti?

Scrivimi pure per informazioni, domande, curiosità o per fissare un appuntamento.

Alcuni dei miei ultimi articoli

Come attivare la chimica della felicità

Come attivare la chimica della felicità

Ogni giorno, se ci facciamo caso, svolgiamo attività che sono un vero toccasana per la nostra serenità e salute mentale. Basta prestarci attenzione e goderseli a pieno. Ecco un piccolo esempio: Dopamina: la ricompensa chimica come si attiva? - portare a termine un...

Share This

Share This

Share this post with your friends!