Seleziona una pagina
Consapevolezza corporea

Al centro della filosofia dell’osteopata c’è la fiducia nell’intelligenza del corpo.

La consapevolezza corporea interocettiva  è la concentrazione dell’attenzione e la relazione con le sensazioni interne del corpo siano esse confortevoli o scomode.
Il dolore è una sensazione fisica vissuta con forti elementi emotivi ed è visto come una combinazione di processi somatosensoriali e interocettivi.
L’interocezione è stata definita come un senso della condizione fisiologica interna del corpo, un elemento chiave della consapevolezza corporea. 

Le neuroscienze hanno rivelato una regione del cervello che integra segnali afferenti interocettivi dal basso verso l’alto con esterocezione, cognizione e funzioni regolatorie dall’alto verso il basso.
L’interocezione sembra essere parte integrante della capacità del corpo di mantenere il suo equilibrio.

La consapevolezza corporea interocettiva, la focalizzazione dell’attenzione e la nostra relazione con le sensazioni corporee interne , può essere 

  • adattiva (ad esempio, partecipare con equanimità e accettazione) 
  • disadattiva (ad esempio, catastrofizzante, ipocondriaca, somatizzante, basata sull’ansia e sull’ipervigilanza). 

Stili di attenzione interocettivi disadattivi sono stati osservati in molteplici condizioni di dolore. Data la stretta relazione del sistema interocettivo con il dolore, la regolazione delle emozioni e il processo decisionale , è imperativo differenziare il sistema interocettivo da quello disadattivo.

Gli interventi focalizzati sull’allenamento dell’attenzione diretta e imparziale verso le sottili sensazioni corporee e la regolazione emotiva hanno dimostrato di essere benefici per molteplici malattie croniche, incluso il dolore cronico. Inoltre, l’integrazione degli approcci mente-corpo nella gestione del dolore ha dimostrato di essere superiore alle cure abituali, associata a un miglioramento del dolore. 

La consapevolezza di come le emozioni influenzano il comportamento e la capacità di nominare le emozioni associate alle sensazioni sono caratteristiche che possono tradursi in un individuo che ha meno difficoltà nell’impegnarsi in comportamenti pro attivi.
Chi ha questa attitudine ha maggiori probabilità di ricorrere all’osteopatia a causa di livelli più elevati di comportamento finalizzato alla ricerca di sollievo e trattamento.
La tendenza di una persona a sperimentare il proprio corpo come sicuro e degno di fiducia è l’inverso dell’ansia.
È stato dimostrato che fidarsi delle proprie sensazioni corporee o percepirle come utili per il processo decisionale è una componente importante della gestione del dolore cronico e del senso di sé. 

Il trattamento osteopatico è un intervento medico intrinsecamente terapeutico; più che una forza esterna diretta alla patologia, mira a facilitare i meccanismi di autoregolazione e autoguarigione del corpo passando anche dall’affinamento della percezione del paziente di sè.  

Contattami

Silvia

Telefono: 3392052177
Whatsapp: 3392052177
Mail: info@silviacamesasca.it

Dove ricevo

  • Via Sirte 6, Milano
  • Via Dante Alighieri 5, Cesano Boscone

Posso aiutarti a stare meglio?

Lavoriamo insieme per farti stare bene e farti tornare il sorriso 🙂

Alcuni dei miei ultimi articoli

Asse Intestino-Cervello

Asse Intestino-Cervello

​Come il microbiota agisce sulle ossa L'asse intestino-Cervello L’osteoporosi è una malattia scheletrica comune che porta a fratture ossee e disabilità derivanti da uno sviluppo scheletrico insufficiente che porta a un basso picco di densità...

Discopatia

Discopatia

​Discopatia  Prove crescenti suggeriscono che la degenerazione del disco intervertebrale è una malattia dell’intera articolazione associata a un’infiammazione significativa.  I segni di degenerazione sono molto comuni nella popolazione generale...