Seleziona una pagina
Asse intestino cervello

Come il microbiota agisce sulle ossa

L’asse intestino-Cervello

L’osteoporosi è una malattia scheletrica comune che porta a fratture ossee e disabilità derivanti da uno sviluppo scheletrico insufficiente che porta a un basso picco di densità ossea entro i 30 anni e/o successivamente a una perdita ossea accelerata. 

L’involuzione scheletrica è determinata dal processo di rimodellamento osseo, che prevede la continua rimozione di pacchetti di osso vecchio mediante l’azione di riassorbimento degli osteoclasti, e la loro sostituzione con nuovo osso formato dagli osteoblasti.

Il microbioma intestinale è un regolatore chiave della salute delle ossa che influenza lo sviluppo scheletrico postnatale e l’involuzione scheletrica.
Il ruolo del microbioma intestinale nella prevenzione dell’osteoporosi di gioca sull’efficacia dei probiotici o prebiotici come nuovi approcci per il suo trattamento.

Come

Il microbiota intestinale produce metaboliti che rappresentano effetti biologici anatomicamente distanti.
immunità intestinale
sistema vascolare e sui reni
comportamento umano
asse intestino-osso

Questi metaboliti sono emersi come potenti regolatori delle cellule immunitarie e più recentemente sono stati riconosciuti come regolatori fondamentali del riassorbimento osseo e della formazione ossea.
La dieta influenza la diversità del microbiota intestinale e quindi, per estensione, influenza anche l’attività metabolica del microbioma.
Un elemento alimentare che svolge un ruolo fondamentale nel modellare la composizione del microbioma è la fibra vegetale. (quantità raccomandata di 30 g al giorno)
Molti degli effetti benefici delle fibre sulla salute sono dovuti ai metaboliti generati dalla loro digestione. Tra questi metaboliti vi sono quelli metaboliti derivanti ​​dalla fermentazione microbica delle fibre alimentari nell’intestino, dalla fermentazione batterica di carboidrati complessi non digeribili presenti nella dieta. (La dieta vegana o vegetariana, o mediterranea: gli studi hanno indicato che queste diete sono benefiche per la salute delle ossa). 

Numerose ricerche hanno rivelato che la concentrazione e l’equilibrio delle proteine ​​alimentari sono fattori aggiuntivi che contribuiscono positivamente alla composizione, alla struttura e alla funzione del microbioma intestinale. Combinando l’integrazione proteica con una dieta ricca di fibre è stata osservata una diminuzione del riassorbimento osseo ).
In pratica i metaboliti agiscono differenziando le cellule che si occupano del rimodellamento osseo, portando a una sorta di equilibrio vantaggioso che impedisce la perdita ossea ( che nell’osteoporosi è troppo elevata) nella fase di rimodellamento dell’osso.
L’epitelio intestinale agisce come una barriera per impedire il passaggio di  microrganismi e loro tossine. La sua seconda funzione è quella di agire come un filtro selettivo che consente la traslocazione di nutrienti alimentari essenziali, elettroliti e acqua dal lume intestinale alla circolazione. La funzione interrotta della barriera intestinale è associata allo sviluppo di malattie infiammatorie. 

I pre e i probiotici che influiscono positivamente sullo scheletro inoltre, sopprimono l’infiammazione, regolano le risposte immunitarie nell’ospite, rafforzano una barriera epiteliale intestinale debole e promuovono lo sviluppo epiteliale e le risposte ricostituenti in seguito a lesioni.
I prebiotici, che sono prevalentemente sostanze non digeribili che fungono da nutrimento per il microbiota intestinale, si trovano in una varietà di alimenti, come carciofi, aglio, porro, tarassaco, banana, cipolla e cicoria. Negli esseri umani, i prebiotici aumentano la densità minerale ossea negli adolescenti e diminuiscono il turnover osseo nelle donne in postmenopausa. 

Contattami

Silvia

Telefono: 3392052177
Whatsapp: 3392052177
Mail: info@silviacamesasca.it

Dove ricevo

  • Via Sirte 6, Milano
  • Via Dante Alighieri 5, Cesano Boscone

Posso aiutarti a stare meglio?

Lavoriamo insieme per farti stare bene e farti tornare il sorriso 🙂

Alcuni dei miei ultimi articoli

Discopatia

Discopatia

​Discopatia  Prove crescenti suggeriscono che la degenerazione del disco intervertebrale è una malattia dell’intera articolazione associata a un’infiammazione significativa.  I segni di degenerazione sono molto comuni nella popolazione generale...

Intelligenza del corpo

Intelligenza del corpo

​ Al centro della filosofia dell’osteopata c’è la fiducia nell’intelligenza del corpo. La consapevolezza corporea interocettiva  è la concentrazione dell'attenzione e la relazione con le sensazioni interne del corpo siano esse confortevoli o...